I biscottini di One Girl Cookies a New York

One Girl Cookies è una vera e propria istituzione nella zona di BoCoCa, acronimo dei quartieri di Boerum Hill, Cobble Hill e Carroll Gardens (e con una seconda sede a Dumbo, a poche fermate di metro di distanza). Pareti color carta da zucchero, tavoli di rovere sbiancato, bigliettini da visita sul bancone con foto di famiglia impresse. Un corridoio lungo e stretto, pieno di confezioni regalo e libri di cucina, conduce alla sala principale dominata da un grande bancone quadrato circondato da invitanti vetrinette con i dolci.

Per accompagnare un tè caldo, magari allo zenzero, non può mancare un piattino di biscottini freschi. Sono piccoli, eleganti e femminili: ogni varietà porta un nome di donna. I preferiti: Penelope (con marmellata di albicocca e granella di zucchero), Olga (ripieno di raffinata crema alla menta) e Luisa (farcito al limone). In caso di incertezza, basterà lasciarsi conquistare dal grande murales in rilievo alla parete celeste che racconta per immagini la collezione classica con tanto di gigantografia dei piccoli incanti per il palato. Susanna, Juliette o Lucia? In alternativa, ottima anche la whoopie pie, soffice tortina al cioccolato ripiena di crema Chantilly – e le immancabili cupcake, con un topping alla crema di burro a forma di corona. L’impasto è più simile a un muffin, un neo trascurabile in questo caso considerato il sapore equilibrato finale.

Ma non finisce qui: c’è la possibilità di fare una colazione oppure un brunch light con frittate vegetariane e non, scone (le tipiche morbide brioche salate americane) e yogurt di loro produzione, da accompagnare con un caffè americano miscela Stumptown Coffee, fra le migliori in circolazione in città. Alcuni prodotti poi, come ad esempio i cereali per la colazione fatti in casa, sono anche in vendita per portare via, in questo caso in comodi barattoloni di vetro.

4 mesi ago